Vai ai contenuti

icona scai

Frutta nelle scuole

Tabelle di composizione degli alimenti

 Linee Guida per una sana alimenzazione

Link esterno>> Sapermangiare.mobi

educazione alimentare e del gusto

Link 
esterno>> Sapermangiare.mobi
 Link  interno>> Dai geni ai semi
Molecole funzionali in erbe e piante aromatiche in uso in alcune preparazioni tradizionali italiane

WP3 del progetto FINALE QUALIFU

 

 

Responsabile scientifico: G. Bonafaccia

 

Le piante aromatiche sono note dall’antichità per i gradevoli profumi che emanano e per le loro proprietà medicinali e terapeutiche. Si tratta di piante, per lo più erbacee, che possono essere aggiunte in piccole quantità per insaporire le pietanze o essere presenti come ingredienti caratterizzanti di prodotti tipici (es. pane con semi di papavero o cumino). Possono essere distinte in spezie e erbe aromatiche, a seconda che le parti utilizzate siano il seme, il frutto, le radici oppure le foglie ed i germogli.

Le proprietà funzionali delle erbe e delle spezie sono numerose, variano - per esempio - dall’attività antiossidante del rosmarino e dello zafferano a quella antibatterica e antibiotica dell’aglio, prezzemolo, timo, cannella ecc. e possono manifestarsi sia nell’alimento che nell’organismo umano.

A tutt’oggi, pur conoscendo - spesso grazie alle tradizioni popolari - le proprietà funzionali delle diverse spezie e piante aromatiche, poco si sa sui contenuti dei singoli componenti responsabili di tali proprietà. La letteratura scientifica si riferisce, soprattutto, ai componenti funzionali antiossidanti mentre poco trattati sono gli alcaloidi.

Queste molecole possono influenzare numerosi processi biologici attraverso azioni molto varie e complesse. Esistono alcaloidi attivi sul Sistema Nervoso Centrale come depressivi (morfina-scopolamina-reserpina-bulbocapnina) o eccitanti (stricnina-caffeina-securinina-ibocaina-lobelina), altri sono attivi sul Sistema Nervoso Vegetativo, sulla muscolatura liscia, sui vasi, sul cuore, sui reni e sull’apparato gastro-intestinale. Per queste loro caratteristiche gli alcaloidi possono svolgere un’attività benefica, ma a volte essere di ostacolo alle normali funzioni dell’organismo.

Nel corso del progetto verranno determinati i contenuti in fenoli totali e beta glucani di spezie ed erbe e di loro preparazioni. Sarà inoltre analizzato il contenuto in alcaloidi, caratterizzandone le varie classi presenti nelle diverse matrici alimentari.

Partecipanti alla ricerca

CREA

Centro di Ricerca

per gli Alimenti e la Nutrizione

Via Ardeatina 546 - 00178 Roma

Tel.: +39 06 51494.1

Fax: +39 06 51494550

Copyright © INRAN 2009