Vai ai contenuti

prog_mengheri_2_250.jpg

 

prog_mengheri_3_250.jpg

icona scai

Frutta nelle scuole

Tabelle di composizione degli alimenti

 Linee Guida per una sana alimenzazione

Link esterno>> Sapermangiare.mobi

educazione alimentare e del gusto

Link 
esterno>> Sapermangiare.mobi
 Link  interno>> Dai geni ai semi
ALIETA: Alimenti funzionali per l'ETA' Avanzata: ottimizzazione e valorizzazione dei prodotti italiani in grado di migliorare la qualitą della vita delle persone anziane

Responsabile: Elena Mengheri

 

Negli ultimi anni si sta osservando un continuo aumento dell’aspettativa di vita con una crescita considerevole del numero degli anziani unita al desiderio di un miglioramento della qualità della vita. Considerando anche il conseguente aumento dei costi sanitari, è auspicabile, se non necessario trovare un modo per gestire più efficacemente tali cambiamenti e avere a disposizione alimenti dotati di maggiori proprietà benefiche. Un’alimentazione comprendente gli alimenti funzionali potrebbe rappresentare una strategia ottimale per migliorare la qualità della vita della popolazione in età avanzata, in quanto tali alimenti sono potenzialmente capaci di migliorare la salute e il benessere e ridurre il rischio, o ritardare l’insorgenza, di gravi patologie. Occorrono tuttavia ulteriori studi per trovare gli alimenti funzionali ideali per raggiungere tale scopo.

L’obiettivo generale del progetto, finanziato dal MiPAAF, è verificare se e quali alimenti funzionali siano in grado di migliorare parametri correlati con il processo dell’invecchiamento, in particolare in grado di compensare la ridotta funzionalità sensoriale, di migliorare lo stato immunitario e lo stato antiossidante, e di indurre cambiamenti ottimali nella microflora intestinale. Gli alimenti funzionali che verranno somministrati ai soggetti anziani conterranno batteri probiotici, sostanze anti-ossidanti, o acidi grassi omega-3. Il progetto si articola in 5 WP: il WP1 si occuperà del reclutamento di soggetti anziani, e della loro valutazione dello stato nutrizionale e clinico; il WP2: si occuperà di determinare la funzionalità gustativa ed olfattiva; nel WP3 saranno valutati parametri della funzionalità immunitaria; il WP4 valuterà sia le proprietà antiossidanti di matrici alimentari che lo stato ossidativi dei soggetti; nel WP5 sarà condotta l’ analisi microbiologica sia qualitative che quantitativa delle feci dei soggetti anziani.

Partecipanti alla ricerca

Collaborazioni esterne

  • Lorenzo M Donini, Università degli Studi di Roma “La Sapienza,
  • Patrizia Brigidi, Università di Bologna

CREA

Centro di Ricerca

per gli Alimenti e la Nutrizione

Via Ardeatina 546 - 00178 Roma

Tel.: +39 06 51494.1

Fax: +39 06 51494550

Copyright © INRAN 2009