Vai ai contenuti

LINKS


AST di afferenza: Scienze Applicate all’Alimentazione

CARRIERA


1997 Diploma Universitario in “Dietologia e Dietetica Applicata”, Università di Roma “Tor Vergata”

 

2002 Laurea triennale per “Dietista”, Università di Roma  “Tor Vegata”.

 

2004 Laurea Specialistica in “Scienza della Nutrizione Umana”, Università di Roma  “Tor Vergata”.

 

1999-2002 contratti d’opera

 

2003-aprile 2009 CTER VI livello (contratti a tempo determinato)

 

Maggio 2009 CTER VI livello (contratto a tempo indeterminato)

icona scai

Frutta nelle scuole

Tabelle di composizione degli alimenti

 Linee Guida per una sana alimenzazione

Link esterno>> Sapermangiare.mobi

educazione alimentare e del gusto

Link 
esterno>> Sapermangiare.mobi
 Link  interno>> Dai geni ai semi
Cinzia Le Donne

Qualifica: COLLABORATORE TECNICO ENTI DI RICERCA (VI LIVELLO)

 

AST di afferenza: Scienze Applicate alla Alimentazione

 

Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione

Roma, Italia,

via Ardeatina, 546

 

Email: ledonne@entecra.it

ATTIVITÀ DI RICERCA, INFORMAZIONE E PROMOZIONE

 

Studi metodologici, di popolazione sui consumi alimentari e stato nutrizionale.

Conduzione di un’indagine su un campione rappresentativo di bambini extracomunitari di Roma: FFQ, questionario demografico, data entry, analisi dei dati. Elaborazione menu per mense scolastiche. Collaborazioni in progetti nazionali/europei: sviluppo strumenti di rilevazione dati, tutor corsi di formazione, aggiornamento banche dati di composizione degli alimenti, responsabile adattamento, aggiornamento e validazione versione italiana recall delle 24h computerizzato.

 

Valutazione esposizione a sostanze chimiche negli alimenti.

Collaborazione a progetti europei:

  • MONTECARLO (Development, validation and application of stochastic modelling of human exposure to food chemicals and nutrients): organizzazione indagine, rilevazione consumi, data entry
  • NOFORISK (Quantitative risk assessment strategies for novel foods): gestione banca dati presenza/assenza di sostanze chimiche negli alimenti
  • EFCOVAL (European food consumption validation): responsabile dell’indagine fra i manager di banche dati d’indagini di consumo nell'UE
  • FACET (Flavours, Additives and Food Contact Material Exposure Task): selezione di 40 aromi rappresentativi di problemi metodologici nella valutazione dell’esposizione

Collaborazione stesura monografie su additivi alimentari per il 63° e 69° meeting JECFA (Joint FAO/WHO Expert Committee on Food Additives). Membro del Working Group italiano “Additivi Alimentari” Codex Alimentarius, e del Working Group B dell’EFSA Panel ANS (Food Additives and Nutrient Sources added to Food)

PUBBLICAZIONI RECENTI

  1. Leclercq C, Le Donne C and Toledo MCF (2009). Sulfites: assessment of dietary exposure. Safety evaluation of certain food additives. Sixty ninth meeting of the Joint FAO/WHO Expert Committee on Food Additives (JECFA), WHO Food Additives Series: 60. WHO, Geneva, p. 221-259.
  2. Leclercq C, Arcella D, Piccinelli R, Sette S, Le Donne C, Turrini A (2009). The Italian National Food Consumption Survey INRAN-SCAI 2005-06. Main results in terms of food consumption. Public Health Nutr, Mar 12:1-29 (in press, published on line)
  3. Piccinelli R, Buonocore P, Le Donne C, Mistura L, Sette S, Leclercq C (2009). Relazione sui dati di consumo alimentare rilevati mediante diario nell’anno 2006/07. Progetto: INRAN-SARSONUT 2005-07. Roma: Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN), (in press).
  4. Ferrari M, Le Donne C, Leclercq C (ED) (2008).
    L’Indagine INRAN-HELENA 2006-07 sulle abitudini alimentari, l'attività fisica e lo stato nutrizionale degli adolescenti nella città di Roma. Roma: Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione.
  5. Turrini A, Leclercq C, Arcella D, Bevilacqua N, Capriotti M, Catasta G, D’Addezio L, Di Lena G, Le Donne C, Martines S, Pettinelli A, Piccinelli R, Roccaldo R, Sette S, Spadoni F, Toti E (2008) Osservatorio dei consumi alimentari. In Progetto Strategico Qualità Alimentare: come la ricerca consente di valorizzare le produzioni agroalimentari italiane, ed. Maiani G, Intorre F, Palomba L. Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN), Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (MiPAF). Roma: Centro Stampa Università, p. 687-724.
  6. Vereecken CA, Covents M, Sichert-Hellert W, Fernández Alvira JM, Le Donne C, De Henauw S, De Vriendt T, Phillipp K, Beghin L, Manios Y, Poortvliet E, Matthys C, Plada M, Nagy E and Moreno L.A, on behalf of the HELENA Study Group (2008). Development and evaluation of self-Administration of a computerized 24-hour dietary recall for adolescents in Europe. Int J Obes, 32, S26–S34.
  7. van Apeldoorn ME, Pronk MEJ, Leclercq C, Le Donne C, Olempska-Beer Z. and Hattan D. Hexose oxidase from chondrus crispus expressed in Hansenula polymorpha (2006). Safety evaluation of certain food additives. Sixty third meeting of the Joint FAO/WHO Expert Committee on Food Additives (JECFA), WHO Food Additives Series: 54. WHO, Geneva, p. 37-47.
  8. Arcella D, Le Donne C and Leclercq C (2005). Dietary exposure to chemicals within the process of risk assessment. Possible applications to substances that may cause allergic reactions. Proc Nutr Soc, 64, p. 418–425.
  9. Leclercq C, Le Donne C, Arcella D, D’Addezio L & Turrini A (2005) Esposizione a sostanze chimiche presenti nella dieta in età pediatrica. Rapporti ISTISAN Istituto Superiore di Sanità ISSN 1123-3117 Rapporti ISTISAN 05/35, p 24-38.

PUBBLICAZIONI DI PARTICOLARE RILEVANZA

  1. Arcella D, Le Donne C, Piccinelli R, Leclercq C (2004) Dietary intake of intense sweeteners by Italian teenagers. Present levels and projections derived from the INRAN-RM-2001 food survey. Food Chem Toxicol, 42, p. 677-685.
  2. Leclercq C, Arcella D, Boccali C, Le Donne C, Piccinelli R (2004). Stima dei livelli di assunzione di antiossidanti aggiunti e presenti naturalmente nella dieta italiana. In: Riflessi sulla salute del consumatore. Antiossidanti dell’area mediterranea. Valutazioni chimico-nutrizionali, livelli di ingestione e riflessi sulla salute del consumatore. Ingredienti Alimentari, III, p 63-64.
  3. Arcella D, Le Donne C, Piccinelli R, Leclercq C (2004). Dietary intake of intense sweeteners by Italian teenagers. Present levels and projections derived from the INRAN-RM-2001 food survey. Food Chem Toxico, 42, p. 677-685.
  4. Leclercq C, Piccinelli R, Arcella D, Le Donne C (2004). Food consumption and nutrient intake in a sample of Italian secondary school students. Results from the INRAN-RM-2001 food survey. Int J Food Sci Nutr, 55, p. 265-277.
  5. Leclercq C, Arcella D, Le Donne C, Piccinelli R, Sette S, Soggiu ME (2003). Stochastic modelling of human exposure to food chemicals and nutrients within the “Montecarlo” project. An exploration of the influence of brand loyalty and market share on intake estimates of intense sweeteners from sugar-free soft drinks. Toxicol Lett, 11, p. 443-457.

CREA

Centro di Ricerca

per gli Alimenti e la Nutrizione

Via Ardeatina 546 - 00178 Roma

Tel.: +39 06 51494.1

Fax: +39 06 51494550

Copyright © INRAN 2009