Torna alla pagina
Cereali al servizio dell'uomo: funzionalitą integrata dei prodotti e sostenibilitą di filiera (CERSUOM)

Responsabile scientifico: Dott.ssa Marina Carcea

 

Il progetto, finanziato dal MiPAAF e coordinato dall’Università degli Studi di Perugia, nasce dalla volontà di mettere insieme le conoscenze scientifiche acquisite fino ad oggi nell'ambito di altri progetti e, considerando i cereali come un'ottima base per la produzione di molte tipologie di alimenti, realizzare percorsi di valorizzazione delle diverse specie cerealicole che, unitamente ad altre fonti vegetali, conducano alla realizzazione di prodotti alimentari innovativi che tengano conto delle esigenze nutrizionali di tutte le fasce di popolazione, sia quella sana che quella affetta da particolari patologie (morbo celiaco, diabete, etc.). Lo scopo principale è quello di produrre alimenti e bevande di elevata qualità nutrizionale, adatti per tutti, e nel contempo valorizzare la produzione agricola italiana esplorando materie prime che possano a loro volta valorizzare filiere esterne a quelle dei cereali (oleaginose, proteaginose, etc.). Per quanto riguarda le tipologie di alimenti, la proposta è quella di studiare tipologie innovative di pasta alimentare e di prodotti della panificazione destinati non solo al mercato interno, ma anche a quello estero in cui l'idea tradizionale di questi prodotti è meno limitante. Parallelamente saranno effettuati studi sulla birra in quanto bevanda a base di cereali. Il progetto prevede inoltre che gli alimenti siano progettati in modo innovativo non ricercando, ad esempio, solamente un migliore contenuto nutrizionale o sensoriale, ma tenendo in considerazione, per quanto possibile, i risvolti sull'economia rurale, sulla biodiversità e sulla tutela dell'ambiente. Nel progetto verrà anche preso in considerazione l'utilizzo per l'alimentazione animale dei sottoprodotti di lavorazione per garantire alle diverse filiere la sostenibilità a cui il progetto stesso fa riferimento.

Partecipanti alla ricerca

Collaborazioni esterne