Torna alla pagina
Ricerche di supporto alla innovazione di prodotto e processo della acquicoltura Toscana: opportunitą competitive della Ombrina

Responsabile scientifico: Elena Orban

 

L’Ombrina (Argyrosomus regius) è una “nuova specie da acquacoltura” allevata soprattutto in Toscana, cresce velocemente arrivando anche a taglia 4-6 kg. È considerata una specie dalle carni delicate e magre. Per una sua valorizzazione, secondo dati oggettivi, il progetto si propone di studiare le sue caratteristiche chimico-nutrizionale e sensoriali che verranno effettuate su pesci, provenienti da 2 allevamenti presenti ad Orbetello ed Ansedonia, alimentati con diete differenti. Nello stesso tempo si avranno informazioni sulle eventuali differenze esistenti nella composizione in nutrienti delle differenti regioni corporee (es: caudale e addominale) di questa specie. Sul prodotto ridotto in filetti, conservato in atmosfera normale o modificata, verranno effettuate anche prove di conservabilità allo stato refrigerato.

Per gli stessi motivi verrà valutata la composizione chimico-nutrizionale della sogliola (Solea solea), anch’essa “nuova specie da acquacoltura” proveniente dai 2 impianti di allevamento toscani partecipanti al progetto

Obiettivi

Studio della composizione chimico-nutrizionale e sensoriale di Ombrina Agyrosomus proveniente da 2 impianti di acquacoltura della Regione Toscana e alimentata con diete differenti. Studio della conservabilità allo stato refrigerato del prodotto filettato e conservato in atmosfera normale o modificata. Studio delle caratteristiche chimico-nutrizionali di Solea solea proveniente da differenti impianti di allevamento.

Partecipanti alla ricerca

Collaborazioni esterne

Ente finanziante

Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l'Innovazione nel Settore Agricolo Forestale (Toscana)