Torna alla pagina
Laboratorio di genomica per l'innovazione e la valorizzazione della filiera pomodoro (GenoPom)

Responsabile scientifico: F.Sinesio

 

Il progetto racchiude diverse competenze scientifiche ed è finalizzato alla identificazione di geni e proteine coinvolti in importanti processi produttivi, allo sviluppo di strumenti avanzati per il "breeding" molecolare, alla tracciabilità e alla certificazione dei prodotti, per l’ottenimento di prodotti migliorati per caratteristiche organolettiche (gusto, aroma) e valore nutritivo e lo sviluppo di varietà di pomodoro di alta qualità e produttività.

Lo studio della qualità sensoriale percepita dai consumatori costituisce una base rilevante per il miglioramento della qualità dei frutti e la diversificazione di questo prodotto.

L’INRAN, nell'ambito del progetto, e' responsabile della caratterizzazione sensoriale oggettiva (profili sensoriali quali-quantitativi) di genotipi/linee genetiche migliorate, determinata con panel analitico, e delle attinenze dei descrittori sensoriali con il gradimento espresso dai consumatori. Le caratteristiche sensoriali riguardano diverse componenti, tra cui l’aspetto, (dimensione, colore, forma dei frutti), il gusto (dolce, aspro), l’aroma (sono state identificate nel pomodoro oltre 400 molecole odorose) e della texture (consistenza, farinosità, succosità). Inoltre, l’INRAN si occupa dell’analisi ed interpretazione delle relazioni tra profili sensoriali e molecole responsabili del gusto (es. zuccheri, acidi organici) e dell’odore (profili aromatici), definite attraverso modelli di analisi multivariata, per l’ individuazione di specifici marcatori di tipicità.

Partecipanti alla rierca

Collaborazioni esterne