Torna alla pagina
Studio dell'interazione tra microflora e mucosa intestinale (INTERPLAY)

Responsabile: Elena Mengheri

 

Questo progetto fa parte del WP3 del progetto Ue, “INTERPLAY”, il cui scopo generale è studiare la funzionalità intestinale del maiale durante lo sviluppo in relazione alla colonizzazione della microflora, capire se essa possa cambiare dopo interventi alimentari appropriati, come probiotici e probiotici, ossia sostanze alternative al trattamento con antibiotici che sono stati ormai banditi dalla Ue, allo scopo ultimo di migliorare la salute del maiale che porta quindi alla produzione di alimenti contenenti prodotti suini più sicuri per il consumatore. La manipolazione della colonizzazione microbica nel tratto gastrointestinale può essere un importante strumento per rafforzare la barriera intestinale e la competenza immunologica nei maiali allo svezzamento. La scelta delle sostanze alternative agli antibiotici in grado di indurre cambiamenti alla microflora capaci di indurre poi benefici alla funzionalità intestinale ha bisogno però di essere basata su una effettiva comprensione dell’interazione della microflora con la mucosa intestinale

Il progetto si prefigge di capire i meccanismi che regolano l’interazione organismo-microflora, studiando il ruolo della risposta immune innata, utilizzando cellule epiteliali intestinali umane (Caco-2),. e di maiale (IPEC-1 e IPEC-J2), trattae con batteri probiotici e patogeni. In particolare si intende studiare il ruolo dei Toll-like receptors (TLRs) nell’ interazione tra microflora e mucosa intestinale e il signaling infiammatorio (NFkB, MAPK, citochine). Questi recettori sono espressi nelle cellule epiteliali e sono capaci di legare svariati antigeni provenienti da batteri patogeni e non patogeni, attivando così diversi signaling cellulari, incluso l’attivazione di NFkB e di MAPK, che porta alla trascrizione di molti geni infiammatori, come le citochine e chemochine, che possono influenzare profondamente la risposta immunitaria. Inoltre si studieràse I probiotici regolano il patway infiammatorio attraverso le heath shock proteind e i TLRs.

Partecipanti alla ricerca

Collaboratori esterni