Torna alla pagina
Stefania Sette

Qualifica: COLLABORATORE TECNICO ENTE DI RICERCA (CTER) - IV LIVELLO

 

AST di afferenza: Scienze Applicate alla Alimentazione

 

Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione

Roma, Italia,

via Ardeatina, 546

 

Email: sette@entecra.it

ATTIVITÀ DI RICERCA, INFORMAZIONE E PROMOZIONE

 

Nell’ambito delle seguenti linee di ricerca ha partecipato a diversi progetti nazionali ed internazionali:

Componente di diversi gruppi di lavoro:

PUBBLICAZIONI RECENTI

  1. Leclercq C,  Arcella D, Piccinelli R, Sette S, Le Donne C, Turrini A on behalf of the INRAN SCAI 2005-06 study group (2009). The Italian National Food Consumption Survey INRAN-SCAI 2005-06. Main results in terms of food consumption. Public Health Nutrition; 12:1-29 (in press).
  2. Mistura L, Ferrari M, Sette S, Leclercq C (2009). Use of Italian national food survey to estimate CO2 emissions related to “out of season” consumption: kiwifruits as a case study. EurSafe 2009. Ethical Futures: Bioscience and Food Horizons. 8th Congress of the European Society for Agricultural and Food Ethics. 2-4 Luglio- Università di Nottingham, Nottingham (UK) (atti in corso di pubblicazione).
  3. Piccinelli R, Buonocore P, Le Donne C, Mistura L, Sette S, Leclercq C (2009). Relazione sui dati di consumo alimentare rilevati mediante diario nell’anno 2006/07. Progetto: INRAN-SARSONUT 2005-07. INRAN (in press).
  4. Kersting M, Sichert-Hellert W, Vereecken CA, Diehl J, Béghin L, De Henauw S, Grammatikaki E, Manios Y, Mesana MI, Papadaki A, Phillipp K, Plada M, Poortvliet E, Sette S; HELENA Study Group (2008). Food and nutrient intake, nutritional knowledge and diet-related attitudes in European adolescents. Int J Obes (Lond); 32 Suppl 5:S35-41.
  5. D'Addesa D, Martone D, Sinesio F, Marzi V, Comendador FJ, Peparaio M, Moneta E, Cairella G, Panetta V, Sette S (2008). Intervento di educazione alimentare e del gusto per incrementare l’assunzione di ortaggi, legumi e frutta nei bambini. Ann Ig; 20(2):159-69.
  6. Le Donne C, Sette S, Polito A, Ciarapica D, Censi L, Bevilacqua N (2008). Quali sono state le attività svolte? In: L’Indagine INRAN-HELENA 2006-07 sulle abitudini alimentari, l'attività fisica e lo stato nutrizionale degli adolescenti nella città di Roma. Ferrari M., Le Donne C., Leclercq C. (eds). Roma: Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione.
  7. Le Donne C, Sette S, Arcella D, Buonocore P, Catasta G, D’Acapito P, Mistura L, Piccinelli R, Leclercq C (2008). Consumi alimentari In: L’Indagine INRAN-HELENA 2006-07 sulle abitudini alimentari, l'attività fisica e lo stato nutrizionale degli adolescenti nella città di Roma. Ferrari M., Le Donne C., Leclercq C. (eds). Roma: Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione.
  8. Cialfa E, Sette S, Mariani Costantini A (2006). Dati relativi ad alcune principali statistiche vitali e alle modifiche dei profili alimentarinei venticinque Paesi dell’Unione Europea. In: Alimentazione e Nutrizione Umana eds. A. Mariani Costantini, C. Cannella, G. Tomassi, Roma: Il Pensiero Scientifico Seconda Edizione, pp. 673-700.
  9. D'Addesa D, Censi L, Martone D, Sette S, Spagnolo A, Menghetti E (2004). Dietary patterns in hypertensive and obese adolescents. Nutr Metab Cardiovasc Dis;14(5):276-7.
  10. D’Amicis A, Sette S, Turrini A, Battistini N, Carbini L, Giacchi M, Leonardi F, Sculati O, Cataldi N (2004). L’assunzione di calcio alimentare dei bambini italiani. La rivista Italiana di Scienza dell’Alimentazione; 3: 99-109.

PUBBLICAZIONI DI PARTICOLARE RILEVANZA

  1. Leclercq C, Arcella D, Le Donne C, Piccinelli R, Sette S, Soggiu ME. (2003). Stochastic modelling of human exposure to food chemicals and nutrients within the "Montecarlo" project: an exploration of the influence of brand loyalty and market share on intake estimates of intense sweeteners from sugar-free soft drinks. Toxicol Lett.; Apr 11;140-141:443-57.
  2. Valtuena S, Sette S, Branca F (2001). Influence of Mediterranean diet and Mediterranean lifestyle on calcium and bone metabolism. Int. J. Vitam Nutr Res;71(3):189-202.
  3. James WPT, Ferro-Luzzi A, Sette S, Mascie-Taylor CGN (1999) The potential use of maternal size in priority setting when combating childhood malnutrition. Eur J Clin Nutr; 53: 112-119.
  4. Ferro-Luzzi A, Sette S. (1989). The Mediterranean Diet: an attempt to define its present and past composition. Eur J Clin Nutr;43 Suppl 2:13-29.
  5. Ferro-Luzzi A, Strazzullo P, Scaccini C, Siani A, Sette S, Mariani MA, Mastranzo P, Dougherty RM, Iacono JM, Mancini M. (1984). Changing the Mediterranean diet: effects on blood lipids. Am J Clin Nutr;  40(5):1027-37.